Il DOCFA, cos’è e quanto costa

Buon pomeriggio cari follower del blog di MQ Immobiliare.

Come vi abbiamo anticipato nel post della scorsa settimana, quello dedicato alle planimetrie catastali, oggi vi spiegheremo cos’è il DOCFA e quando è utilizzato.

Pratica-accatastamento-fabbricati-DOCFA-1024x768

Intanto, cosa significa DOCFA?

DOCFA è l’acronimo di Documenti Catasto Fabbricati ed è, dal 1993, anno in cui il Governo Italiano l’ha istituito, lo strumento più utile e usato per agevolare alcune procedure procedure catastali.

Il DOCFA è un software, mediante il quale tecnici e professionisti (architetti, ingegneri, periti e geometri) presentano alcune delle pratiche catastali, tramite compilazione digitale e invio telematico all’Agenzia delle Entrate  ed agli Uffici territoriali di competenza, sia in ambito pubblico sia in ambito privato.

Questo tecnici e professionisti usano il DoCFA per:

  • formulare documenti tecnici ed inoltrarli al Catasto;
  • inviare all’ufficio di competenza territoriale il Modello di Accertamento della proprietà immobiliare.

Gli inoltri presso il Catasto sono fatti per comunicare:

  1. nuovi accatastamenti in caso di nuove costruzioni;
  2. riscotruzioni ex novo di vecchie costruzioni;
  3. ampliamenti;
  4. variazioni catastali come il cambio destinazione d’uso, integrazioni, nuove particelle annesse, o frazionamenti;
  5. denunce di unità afferenti, cioè quelle sfuggite all’accatastamento originario

Quanto costa?

Il download del software è gratuito, si effettua dalla pagina ufficiale dedicata della Agenzia delle Entrate, ma è riservato solo ai professionisti abilitati a svolgere le operazioni per cui il software nasce.

Il costo effettivo per la compilazione e la presentazione dei modelli varia in base al consulente scelto. Non vi è, infatti, un listino prezzi univoco e tariffe predeterminate sui vari modelli da inviare. É la prestazione del consulente, nonchè la sua parcella, che può variare sensibilmente, anche in base alle zone urbane.
I costi prevedibili e certi sono quelli provenienti dalle spese vive che esulano il lavoro del consulente:

  • Le spese per il catasto ammontano a 50,00€ per ogni unità, sia che si tratti di variazione/integrazione/divisione o che si tratti di nuova costruzione;
  • I Diritti di Voltura ammontano a 70,00€.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...